La Sumatra di Herman Hesse - passage to Indonesia

Vai ai contenuti

Menu principale:

ITINERARI > Letterati ed esploratori

in dettaglio

diario di viaggio

La Sumatra di Hermann Hesse: le Riau e il fiume, i templi Sriwijaya, le foreste dell’altopiano Kerinci



 Hermann Hesse, il grande scrittore e poeta tedesco, mostrò sempre interesse per l'esistenzialismo, lo spiritualismo, il misticismo, non meno della filosofia indù e buddhista. Nel 1911 si recò in viaggio a Ceylon, a Sumatra e in Malesia, alla ricerca di una pace interiore. Tuttavia, non riuscì mai a raggiungere l’India per via delle febbri tropicali.
  
   Nel diario di viaggio "Aus Indien" (Dall'India), pubblicato nel 1913, racconta tra l’altro l’itinerario seguito per arrivare a Jambi e le escursioni nella jungla di Sumatra.
  
   Seguiremo le sue orme percorrendo, come lui, il fiume Batang Hari fino a Jambi e ci spingeremo poi sull’altopiano del lago Kerinci, dove ci immagineremo di seguirne le tracce nella foresta vergine. Entreremo nei grandi santuari naturali del Gunung Tujuh e del Gunung Kerinci, sulle tracce della tigre e del tapiro. Il ritorno sarà scendendo il Musi, il più grande fiume di Sumatra, tra villaggi Bugis, vascelli pinisi, chiatte, canoe, fino a ritornare a Singapore ed infine in Italia.


 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu